Iscriviti alla Newsletter

ARTISTS MEETING



IO SONO UN ARTISTA - PILL

interview:ROXYINTHEBOX

 
Screenshot titoli Friche
Io sono un artista -review
 
Poster-5
 
layout-red
 
13
Daily shooting
 
IMG_1811
BOCS. LUNGOFIUME CRATI COSENZA . SHOOTING 07
Agenda
Letture
 
L’architettura 3.0
 
THE PIRATE BOOK
 
Una rivista dedicata all’arte contemporanea Made in Acri – SmallZine
More
prendi un caffè alla centrale
Blog
Most Recent
 
Read More
22 febbraio 2016

Window soccket

La presa elettrica da finestra, con micro pannelli solari. Funzionerà? Intanto il progetto dei coreani Kyuho Song & Boa Oh ci incuriosisce. Nell'ipotesi di un suo funzionamento soddisfacente, questo fantastico oggetto darebbe, senz'altro, un grande contributo al risparmio energetico, dentro e fuori lo spazio domestico. Al pari dell'invenzione della penna sfera, la Window Soccket, ci sembra un idea davvero geniale.
 
Read More
10 gennaio 2016

APPUNTI SPARSI SUL PENSIERO INNOVATIVO – Deserti urbani e occupazioni poetiche, LA CITTÀ VISTA DAGLI ALTRI.

Non vi è dubbio che l'esperienza residenziale (mi riferisco ai BoCs art di Cosenza) sia da considerare un forum in plein air, importante, dove si possono incontrare esperienze simili al proprio percorso di ricerca, l'incontro di Laura Cionci, è per questo motivo, a mio avviso emblematico. Artista romana, Laura Cionci fa parte, assieme a artisti, filosofi, architetti e storici dell'arte, del progetto collettivo Waiting Posthuman. Laura è in una antica conoscenza della Centrale, lei stessa me lo ricorda prima di iniziare l'intervista, dagli "albori" del progetto (2004). Il suo interesse per le zone residuali e abbandonate è, in effetti, coincidente con l'interesse, che da tempo [...]
 
Read More
8 gennaio 2016

APPUNTI SPARSI SUL PENSIERO INNOVATIVO – Hortus (In)Conclusus e la città vista dagli altri.

Ho avuto il piacere durante le residenze artistiche d'incontrare persone speciali e con loro avere la possibilità di osservare la città con occhi pieni di meraviglia. Virginia Lopez è una di queste persone. La paradossale istantanea possibilità di attuare forme di collaborazioni con artisti "stranieri" contro l'incredibile difficoltà di cooperare con le risorse locali ingabbiate nella diffidenza, è la prima cosa che mi è venuta in mente dopo pochi minuti di intervista. Con lei, in giro a "mappare" la città vecchia, riscopro angoli suggestivi.
 
Read More
17 ottobre 2015

Appunti sparsi sul pensiero innovativo – Prima Pietra. Dai martedì critici ad un venerdì da leone

Premessa: a me interessano gli artisti, le loro opere, il loro punto di vista e nient’altro. Ma giusto appunto è arrivato il giorno in cui i nodi complessi del mondo dell’arte affiorano e interferiscono, arrivando al pettine del quotidiano terra terra. Ieri sera, a margine del finissage dell’ennesimo ciclo di residenze artistiche a Cosenza, l’opera di un artista ha animato e scaldato una serata molto umida, ha virato la mia attenzione su quello che c’è dietro il mondo dell’arte contemporanea, dietro le quinte di un sistema di affari che va ben oltre l’opera, scavalca l’artista e genera compromessi con ricadute devastanti su forma e [...]

 
Read More
14 settembre 2015

Docu: Carattere in un film

Regalino di fine estate. Un documentario su un carattere, un font per dirla in breve.

L’Helvetica il font inventato nel 1957 da un type designer svizzero per la Haas (foundry type). In effetti Helvetica come nome arrivò dopo l’acquisizione da parte della Linotype alla fine degli anni sessanta, dapprima il nome adottato fu quello di Neue haas grotesk, Eduard Hoffman direttore della Haas diede incarico ad un suo ex dipendente di realizzare un carattere senza grazie (sans serif), che potesse contrastare il successo del font Akzidenz Grotesk prodotto da una fonderia di caratteri tipografici concorrente.

L’Helvetica, il carattere moderno per antonomasia, [...]

 
Read More
4 settembre 2014

Appunti sparsi sul pensiero innovativo – Smart City : Smart people ?

Una passeggiata post festiva nel centro storico di Cosenza, la città che si avvia con non poche difficoltà a raggiungere lo status di smart city ovvero quello di città intelligente. La città dei Bruzi è tra le città vincitrici della, così nominata, call Efisio.

Cos’è una città intelligente, se non una comunità intelligente, dove i rapporti sono intelligenti, le abitudini sono intelligenti, il convivere è intelligente, dove il suo popolo è quindi intelligente?

[column size=one_half position=first ]

Alla vista della macchina fotografica una signora s’affaccia dalla finestra. mi chiama. “Signò u faciti per togliere sta munnizza?” ” ca e [...]

 
Read More
28 giugno 2014

Cosenza: aree dismesse e in disuso.

Consulta su Google Maps

Visualizza Aree dismesse e in disuso in una mappa di dimensioni maggiori

 
Read More
14 maggio 2014

Yusuke Asai dipingere con la terra

L’artista giapponese Yusuke Asai ha decorato le pareti e il soffitto di questa classe con un tentacolare eintricato murale dipinto con il fango.

In questo magnifico dipinto curve ampie, modelli e forme raffiguranti figure astratte di persone, piante e animali. Per chi ha la fortuna di vederlo di persona, il lavoro di Asai appare come un’esperienza completamente immersiva, lo sguardo degli spettatori si perde neiminuziosi dettagli giocosi che compongono la complessità dell’universo astratto che Asai ha creato.

#gallery-3 { margin: auto; } #gallery-3 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; text-align: [...]
 
Read More
24 gennaio 2014

1- Innovare e auguri Vito Acconci – APPUNTI SPARSI SUL PENSIERO INNOVATIVO

L’innovazione riguarda un processo o un prodotto che garantisce risultati o benefici maggiori apportando quindi un progresso sociale, anche se a volte non sempre efficaci e migliorativi rispetto a ciò che va ad innovare. Il cambiamento che porta invece un peggioramento delle condizioni sociali non è innovazione, ma regresso. Fonte: Wikipedia

#Innovarevalelapenaprovare In questi tempi quando si parla di innovazione sembra che ci si riferisca unicamente a quei processi di sviluppo legati alla rete, a internet, alle famose app multi device che impazzano sui nostri tablet o telefonini.

Ma quante di queste sono davvero innovative? E cosa vuol dire veramente [...]

 
Read More
23 gennaio 2014

FOODPOWER

Il progetto FOODPOWER nasce da una ricerca iniziata nel Dicembre 2007 osservando i cambiamenti della società contemporanea rispetto alla tematica del cibo.

Il cibo è oggi il nuovo protagonista della società contemporanea, ruolo d´eccellenza riservato un tempo alla moda.

La moda ha mantenuto nel tempo una posizione privilegiata all´interno dell´immaginario collettivo contemporaneo, perché si ricollega direttamente alla nostra fisicità e al nostro corpo, pur rimanendo al di fuori di esso ed agendo sulla sua superficie esteriore.

Il cibo va a toccare direttamente la più intima area della nostra fisicità e diviene visceralmente parte di noi ogni [...]

 
Read More
17 gennaio 2014

“1945-1998” BY ISAO HASHIMOTO

Sta facendo il giro del mondo questo video di Isaho Hashimoto, l’artista giapponese che ha raccolto le traccie di tutte le bombe nucleari che l’uomo ha esploso dal 1945 sino al 1998. La visione globale, la luce lampeggiante, il suono ed i numeri sul mondo mostrano quando, dove e quante esperienze atomiche si sono succedute e quali paesi sono coinvolti. Hashimoto ha creato questo lavoro per raccontare un problema estremamente grave, ma presente nel mondo, a quanti ancora non ne sono a conoscenza. La visione di questo filmato produce subito due quesiti:

Riusciremo mai a risanare i danni procurati, da tale barbarie, all’ambiente? 2053 esplosioni nell’arco di [...]
 
Read More
14 gennaio 2014

Addio a Madeline Gins

Madeline Gins , presidente della Fondazione Reversible Destiny , è morta l’8 gennaio 2014, a New York City. La Gins ha trascorso gli ultimi cinque anni con il suo partner creativo e  marito , l’artista – architetto Arakawa (1936-2010),  costruendo e progettando opere letterarie , artistiche e architettoniche . Assieme hanno cercato modi per estendere le capacità del corpo nell’architettura con l’obiettivo di prolungare la vita umana . Madeline ha progettato due Reversible Destiny Healing Fun Case nei tre anni che seguirono la morte di Arakawa nel 2010. Insieme con la squadra in Destiny Fondazione Reversible ha progettato e costruito il Biotopological [...]

 
Read More
11 gennaio 2014

Unplugged: La natura umana è sopra tutte le cose pigra

Con lo sviluppo di materiali che possono raccogliere l’energia cinetica, abbiamo visto i progettisti proporre idee intriganti come autostrade e centri commerciali che convertono l’energia di automobili e shoppers in energia elettrica ; caricabatterie che utilizzano le vibrazioni di elettrodomestici per alimentare i dispositivi – l’elenco potrebbe continuare.

” Unplugged” dello  studente  svedese Eddi Tornberg raccoglie l’energia che usiamo per fare i nostri compiti quotidiani convertendola in energia elettrica in grado di alimentare i nostri gadget elettronici . Invece di chiedere un cambiamento monumentale nella nostra società , il concetto [...]

 
Read More
4 dicembre 2013

Gli elettrodomestici con materiali di riciclo

Il progetto su chiama RE-done appliances, Caffettiera , bollitore e tostapane disegnati dal designer  francese di Gaspard Tiné Berès , oggetti costituiti da componenti elettronici riciclati  e scarti della lavorazione della  cristalleria come bottiglie di vino e bicchieri . La struttura principale è realizzata in sughero naturale, materiale impermeabile ,  con caratteristiche anti -batteriche e proprietà di isolamento . Inoltre , il sughero può essere ricomposto in modo da utilizzare tutti i ritagli . Il design di questi oggetti  può essere frequentemente aggiornato , riparato o modificato secondo il proprio desiderio e la propria esigenza .

 
Read More
26 novembre 2013

Mark Rothko, il potere dell’arte.

Mark Rothko nel 1958 fu incaricato dall’architetto che progettò l’arredamento del ristorante  “Four Season”, posto all’ultimo piano del Seagram Building (il grattacielo progettato da Ludwig Mies van der Rohe in collaborazione con l’americano Philip Johnson), di decorare con dei pannelli una parete di 50 mq nella sala da pranzo principale del locale, per la cifra di 38.000 dollari (al cambio attuale circa due milioni di dollari).

Rothko accettò la proposta anche se contrariato dal fatto che sotto le sue opere avrebbe  pranzato la crème de la crème del capitalismo americano «.. i più grandi bastardi della città» come lui stesso amava [...]

 
Read More
21 novembre 2013

Al Dutch Design Week sbarca il Crowdfunding

Dal 2009 , i creativi sono stati in grado di finanziare i propri progetti utilizzando Kickstarter , forse la più grande piattaforma di crowdfunding online del mondo . Funziona come segue : un creativo mette un’idea sul sito web e chiede finanziamenti per farlo decollare , i finanziatori impegnano denaro in cambio di una percentuale sulprogetto. L’obiettivo è quellodi raggiungere il 100 % della somma richiesta, se non si raggiunge tale meta   non si ottiene un centesimo . Secondo Kickstarter ” un impressionante 44 % dei progetti ha raggiunto l’obiettivo di finanziamento” .

In Dutch Design Week ,  abbiamo individuato una serie di progetti di [...]

 
Read More
20 novembre 2013

Tirannia della SPINA [2003] : Dick van Hoff

Perché quasi tutti gli elettrodomestici hanno la spina?  Questa  è sempre la soluzione più pratica o desiderabile? Gli elettrodomestici manuali del designer Olandese Dick van Hoff , un frullatore e uno spremiagrumi, funzionano sempre e ovunque, Oggetti di gran gusto che esprimono e ispirano la gioia di cucinare e un modo per gustare i giusti tempi di una buona preparazione, 

sito web: http://collectie.boijmans.nl

note designer: A versatile product designer with a strong sense of material and form and a great love for industrial and craft-based techniques. With his ‘industrial customisation’ he is in search of explicit and honest shapes, developed in the workshop. An [...]

 
Read More
10 gennaio 2016

Friche. Waiting posthuman

Le Soglie Urbane sono spazi residuali, liminali, ambigui, instabili, mutevoli, contraddittori, in cui mondi diversi si incontrano. Le Soglie sono il Terzo Paesaggio di Gilles Clement: “spazi indecisi, senza funzione, che sono difficili da nominare”, che si trovano “ai margini” che “costituiscono un territorio di rifugio per la diversità”, e, in quanto tali, rappresentano un “frammento condiviso della coscienza collettiva”.

Continua qui

 
Read More
8 dicembre 2015

BOCS. LUNGOFIUME CRATI COSENZA . SHOOTING 07

Dal fotografo fotografato, da una fotografa, mentre fotografa, alla 24 ore di musica "celeste" dell'ensamble tutto cosentino coordinato da Remo De Vico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi