///

Jerry Zeniuk. How to paint

Giovedi 15 Dicembre ABC-ARTE inaugura dalle ore 18:30 a Genova la prima personale italiana dell’artista tedesco Jerry Zeniuk.
Untitled, 2013 – Oil on line – 40 x 40 cm
Jerry Zeniuk è stato una delle figure seminali della “Fundamental Painting” internazionale: nel 1974 è in Geplante Malerei al Westfälischer Kunstverein di Münster, e l’anno dopo è protagonista di Fundamental Painting allo Stedelijk Museum di Amsterdam.
In questa occasione italiana, la prima presenza significativa di Zeniuk nel nostro Paese che marca anche l’inizio della rappresentanza ufficiale dell’artista da parte di ABC-ARTE, si è deciso di riprendere il titolo emblematico e icastico della serie più cospicua di lavori recenti, “How to paint”.
Presentata nel 2017 al Josef Albers Museum di Bottrop, e accompagnata da una fondamentale monografia curata da Heinz Liesbrock edita da Sieveking Verlag a Monaco, la serie fa il quadro sulla riflessione attuale di Zeniuk, fondata sul colore e sulla sua capacità, sia fisica sia mentale, di generare spazi ad alto gradiente qualitativo. Dalle prime monocromie degli anni Settanta, ben documentate in mostra da incunaboli straordinari, ai lavori attuali, sequenze di cerchi e punti che variamente creano con il supporto situazioni a forte valenza cromatica e luminosa, Zeniuk conferma e amplifica il suo concetto di primarietà degli elementi pittorici, nel loro infinito qualificare la visione.
Nato nel 1945 a Bardowick, in Germania, da una famiglia di rifugiati ucraini, nel 1950 Jerry Zeniuk si trasferisce in Colorado e in seguito e New York, dove studia e debutta nel 1972 con la prima personale da Paley & Lowe. In seguito Zeniuk passa a Monaco, dove vive e dove tra il 1992 e il 2010 è professore all’Akademie der Bildende Künste.
Dopo aver preso parte a Documenta 6, Kassel, nel 1977, nel 1999 tiene la prima vasta retrospettiva alla Lenbachhaus di Monaco, al Kunstmuseum Winterthur e al Kunstmuseum Kassel. Da allora le mostre pubbliche si susseguono regolarmente. Le sue personali memorabili contrassegnano l’attività di due tra le più prestigiose gallerie internazionali, Annemarie Verna a Zurigo e Konrad Fischer a Düsseldorf e Berlino. 

 

La mostra alla ABC-ARTE è accompagnata da un nuovo volume monografico bilingue, ABC-ARTE edizioni, con saggio del curatore Flaminio Gualdoni e con il contributo critico di Claudia Rajlich ed un ricco apparato documentale.  

The Barbarian

Mappatori e giardinieri dei giardini Urbani diffusi. Profilo del gUd | team

Latest from Arte