Category archive

Ispirazioni

Ispirazioni | Esplorazioni e Modelli d'ispirazione nel mondo dell'arte e del design in questo mondo barbaro.

I-Design a Palermo

in DesignZero/Ispirazioni by

Link: http://www.idesignpalermo.com/

Dal 10 al 19 novembre torna a Palermo I-Design, la più famosa e longeva manifestazione del sud Italia dedicata al design. Giunta alla VI edizione, quest’anno prevede tantissimi eventi tra mostre, convegni, passeggiate, presentazioni e installazioni.

I-Design è un progetto di sviluppo culturale ed economico creato per la città di Palermo, basato su una concezione strategica della cultura e del design come strumento fondamentale di riconversione urbana, di trasformazione della società e di sviluppo economico per la comunità.
I-Design mira alla valorizzazione del design industriale locale, nazionale ed internazionale, per la creazione di nuove occupazioni, formando soprattutto i giovani sulle modalità di fare impresa, aprendo alla riflessione sulla relazione tra situazione locale e globalizzazione.
L’evento, in particolare, tende allo sviluppo di Palermo come città del know how, partendo dalla valorizzazione dell’elemento culturale nel design, posto come valore attrattivo per la creazione di un immaginario collettivo, in un territorio che, in un’epoca di contrasti e disagi, deve cercare una nuova identità.

Tra le iniziative più interessanti di questa edizione si colloca la riunione del Consiglio Direttivo Nazionale ADI (Associazione Disegno Industriale) che ha scelto Palermo e I-Design come sede di questo appuntamento la cui organizzazione è affidata alla delegazione siciliana. Un seminario di due giorni sarà incentrato sui temi della migrazione e delle condizioni climatiche che saranno alla base del grande evento Manifesta12 in programma a Palermo nel 2018.

Inoltre, anche per questa edizione sono previsti due itinerari, storico e contemporaneo. Il primo contemplerà la produzione siciliana della seconda metà dell’800, attraverso il racconto di storie di successo. In questa edizione l’attenzione è rivolta alle fabbriche, la Ducrot di Palermo e la Sardella di Acireale, due importanti poli produttivi che hanno conquistato nel settore il mercato nazionale ricevendo ambiti riconoscimenti. Della Sardella, prima fabbrica in Italia di mobili in legno curvato a vapore sull’esempio della Thonet, si racconteranno le vicende familiari e professionali, esponendo anche qualche pezzo storico della ditta. Della Ducrot, altra ditta fiorente presso la quale lavorarono i più grandi artisti attivi in Sicilia, saranno esposti immagini e documenti della fabbrica e della produzione. Sempre nel percorso storico, per raccontare le vicende del periodo liberty, l’Associazione We Liberty ha predisposto sei walking tour tematici, accompagnati da un’esperienza di gusto per proiettare il visitatore nella cultura del periodo fin de siécle.

 

Scarica Programma

Lamboo: EcoDesign in Sicilia

in DesignZero/Ispirazioni by

http://www.laboodesign.com/

Il progetto dei 4 ragazzi catanesi è frutto di numerosi viaggi ed esperienze all’estero dell’ingegnere Filippo Condorelli, Ceo e designer di Laboo. Viaggiando, Federico scopre e conosce le grandi potenzialità e la versatilità del bamboo. Dopo l’università, Filippo e Giuseppe rientrano a Catania da Pavia, dove hanno studiato, e decidono di scommettere su questa risorsa, insieme agli amici Pierpaolo e Giuseppe.

I 4 soci iniziano a studiare a fondo il bamboo e le sue potenzialità, scoprendo che si tratta di una pianta presente in abbondanza in Sicilia. Diventano quindi gestori di un bambuseto a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa. In questo modo, hanno la possibilità di avere la materia prima dei loro prodotti immediatamente disponibile e di studiare da vicino la gestione e tutte le caratteristiche e le tipologie di questa pianta.

 

Movimento unico, la bicicletta in bamboo

Movimento unico è il manifesto del progetto Laboo. È una bicicletta con telaio interamente in bamboo, un oggetto di design, ma funzionale e utilizzabile nella vita di ogni giorno. La bicicletta è una perfetta rappresentazione del progetto, che mostra quanto il bamboo sia un materiale versatile e resistente e quanto, con un progetto semplice ma ben strutturato, e soprattutto sostenibile, si possa andare lontano.

Dall’ideazione di Movimento Unico in avanti, il progetto dei giovani di Laboo è tutto costellato di successi. Nel 2016 il progetto è vincitore della call per start up “Da idea a progetto” ed entra a far parte della rete internazionale di Impact HUB. I ragazzi diventano poi co-fondatori di Millegradi, un incubatore di imprese che si occupano di bio-edilizia.

Made in Cosenza: Se i cappelli potessero parlare

in Cosenza/Ispirazioni/Italia/Villaggio Locale : Diario di un hater by

Beh! Se i cappelli potessero parlare quelli di “Steven’s Hats”, alias Stefano Costabile, pronuncerebbero parole d’estasi e gioia. Il maestro Stefano tratta le sue creature con estrema cura, le modella sensualmente, con carattere e destrezza. Opere d’arte le sue creazioni, sorprendenti sculture da testa che hanno sorvolato i cieli di mezzo mondo.
Da Melbourne a Londra, da New Orleans a New york, ovunque vengano messe in mostra le magnifiche opere d’arte del millinery calabrese riscuotono un enorme consenso.
Ma! Se i cappelli sapessero parlare, racconterebbero senz’altro anche delle fatiche e delle enormi difficoltà che Stefano si trova ad affrontare per mandare avanti un minuscolo laboratorio in cui vive tra scampoli e vapore, cappelli si stoffa e di feltro, e quando è stagione, panama e fashinator, rate del mutuo e bollette da pagare. Come molte, moltissime imprese italiane.
Senza retorica e proclami propagandistici della politica nostrana,
quella delle chiacchiere, l’unica cosa da aggiungere sarebbe:
Comprate un cappello, comprate Steven’s Hats, comprate made in Cosenza. Dai un’occhiata qui.
I cappelli di Stefano parlano!

..

Keep Reading

Laura Cadelo Bertrand

in DesignZero/Ispirazioni/Italia/Reggio Emilia by

Diplomata in mimo alla scuola Marcel Marceau di Parigi.
Scenografa e coreografa, Danzatrice Butoh, assistente della coreografa americana Maureen Flemming del Café La Mama di New York dal ’93 al ‘96.
Attrice/danzatrice alla Corte Ospitale di Rubiera dal 1993 al 2004, direttrice del Teatro Astoria di Fiorano Modenese (MO) per la stagione 2005/06.
Socia fondatrice dal 2005 dell’agenzia artistica altri&venti.

Dal 1997 scultrice, jewel designer, lavora utilizzando principalmente metalli.
Ha esposto alla Triennale di Milano, alla Fondazione Monte Paschi Siena (“Insetti Insiena” 2013), alla Galleria Putti di Riga (Lettonia), alla Galleria Espaces Ephémères di Beyrouth in Libano, al MAD Museum di New York (Loot, Mad for Jewelry 2014) ecc.
Nominata per i Arts & Crafts Design Award 2014 e 2015.
Co-fondatrice dal 2006 dello Spazio Arte “Atelier Viaduegobbitre” a Reggio Emilia, collettivo di artisti che organizza mostre ed eventi.

Parlano di lei:
Vanity Fair, Vogue, Elle, A&D, Illustrati, Collezioni (Accessori, Trends, Haute Couture Sposa).

Go to Top