//

Ball Chair, dalla Finlandia Con Amour

60 anni e non sentirli

LA BALL CHAIR È STATA DISEGNATA DAL DESIGNER EERO AARNIO CHE PRENDENDO SPUNTO DA UNA DELLE FORME GEOMETRICHE PIÙ SEMPLICI, LA SFERA, HA CREATO UNA SEDIA DAL DESIGN DIVERTENTE MA ELEGANTE, LA ” BALL CHAIR “.

Il progetto prende vita nel 1962 dall’esigenza del designer Eero Aarnio di una comoda poltrona per la sua nuova casa. Il prototipo è stato realizzato dallo stesso designer utilizzando delle nervature in compensato per definire la forma, poi ottenuto con uno strato di  fibra di vetro . Una volta rimosse le stecche, l’interno veniva imbottito e rivestito con una tela di cotone, utilizzata anche per rivestire i cuscini. La poltrona sfera  venne poi messa in produzione nel 1966.

Con questa fantasiosa ispirazione del designer ha creato una poltrona totalmente non convenzionale .

La poltrona sfera è fonte di incredibile comfort , stile ultra moderno e si adatta ad ogni luogo e per ogni tipo di famiglia grazie al suo design armonioso .

 

La Ball Chair è stata presentata per la prima volta al pubblico allo stand Asko alla fiera del mobile di Colonia nel 1966. “La palla è la forma migliore, poiché raggiunge la massima resistenza con il minimo materiale”.

In una Intervista hanno chiesto al designer: com’è nata la Ball Chair?
“Il disegno originale della Ball Chair è datato 11 gennaio 1963. Ho detto a mia moglie Pirkko che avremmo dovuto provare a realizzarlo da soli. Abbiamo chiesto aiuto al fratello di Pirkko, Raimo , che aveva costruito degli alianti. Ha subito detto che rispetto alla costruzione di un aeroplano la sedia a forma di palla sarebbe stata facile da realizzare!

Mio suocero era un insegnante e nei fine settimana potevamo usare l’aula di falegnameria della scuola Uskela di Salo. Per prima cosa, abbiamo incrociato archi di compensato per creare una forma simile a una palla. Questa cornice è stata ricoperta con bicchiere d’acqua o carta imbevuta di silicato di sodio che è stata lasciata asciugare.

“La prima sedia a sfera è ora nel mio foyer, solo il colore è cambiato in bianco.”

Una settimana dopo sono andato a Salò per dare un’occhiata al modulo e ho scoperto che era completamente sgualcito! Abbiamo deciso di rimediare con carta di giornale imbevuta di bicchiere d’acqua e anche un po’ di carta igienica. La versione successiva era così buona che potevamo usarla con la fibra di vetro. La palla è diventata estremamente resistente. Ho inviato il telaio a Helsinki al tappezziere che ha realizzato tutti i rivestimenti per i mobili di Artek. Dopo questo la sedia era nel nostro soggiorno ed era pronta. Il colore era grigio, che poi ho dipinto di rosso. Questa prima sedia a sfera è ora nel mio foyer, solo il colore è cambiato in bianco.

THE BALL CHAIR, PASTILLI, PUPPY , Pony… I mobili di Eero Aarnio non hanno bisogno di presentazioni. L’amato designer è noto per i suoi giocosi mobili in plastica e fibra di vetro che hanno deliziato gli appassionati di design di tutto il mondo sin dagli anni ’60. Tuttavia, uno dei progetti di Aarnio si distingue dagli altri, la Ball Chair. Il classico del design accattivante e invitante è stato un tempo trovato nelle case dell’attore Bing Crosby , del presidente Urho Kekkonen e della principessa Grace di Monaco.

Altre “invenzioni” di Eero Aarnio nel suo studio
MaS attaK
In Mars Attak, il mix di moderno e retrò crea una strana combinazione nel film. Qui Nathalie intervista la professoressa Kessler nel suo studio televisivo, che ha un’atmosfera anni ’60 ricostruita anche grazie alle Ball Chairs.

 

The Barbarian

Mappatori e giardinieri dei giardini Urbani diffusi. Profilo del gUd | team

Latest from Architettura