• IMG_2526.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
  • IMG_2525.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
  • IMG_2470.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
    Orto in via Abate Salfi
  • IMG_2464.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
    Guendalina Salini e Mamodoux
  • IMG_2454.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
    Guendalina Salini e Mamodoux con gli alunni di una scuola media.
  • IMG_2419.jpg?fit=3744%2C2104&ssl=1
    Rudere in via Abate Salfi luogo della performance

Artsti: Guendalina Salini

in Shooting di

Nel centro storico di Cosenza in una bella giornata di sole. L’artista Guendalina Salini assieme a Mamadoux incontrano una scolaresca in un angolo di via Abate Salfi. Un rudere fa da teatro per un racconto d’amore e sopravvivenza. Un brano tratto da “Il torrente dei diavoli”  tre  racconti di uno scrittore di Haiti, Felix Morrisseau Leroy.

Un tappeto di sale al centro della scena, come in un tempio dove  si celebrano le relazioni umane e la conoscenza del diverso, dell’altro. Questa piccola e piacevole performance riempie lo spazio e il tempo con intelligenza.

Note:

Mamadoux lavora per MEDU medici per i diritti umani attualmente attivi a rosarno , e in più lui ed altri amici hanno dato vita ad un bel progetto che si chiama Funky Tomato.

 

Lascia un commento