/

Ci sono più di 900 giardini botanici in Europa

Ci sono più di 900 giardini botanici in Europa, una tipologia di giardino progettata per lo studio, la coltivazione e la propagazione di specie vegetali sia autoctone che straniere.

Gli orti botanici possono essere gestiti dallo Stato, dal Comune, da privati. Alcuni orti botanici sono affiliati a istituti di ricerca botanica delle università. Impariamo di più e godiamoci la loro bellezza attraverso dipinti, foto e illustrazioni.

Dai benefici medicinali all’interesse scientifico

Dall’antichità fino al medioevo sono state coltivate piante con proprietà salutari. Durante il Rinascimento, questi giardini divennero istituzioni ufficialmente riconosciute, spesso appartenenti ad università.

A poco a poco, i giardini botanici iniziarono a includere piante prive di proprietà medicinali ma considerate interessanti o belle. Erano coltivati ​​da giardinieri appositamente formati, studiati e classificati.

Conservazione degli esemplari vegetali negli erbari

Molti giardini botanici conservano erbari – raccolte di esemplari di piante pressate ed essiccate utilizzate per la ricerca. Gli erbari sono essenziali per la classificazione delle piante. Ecco perché è molto importante che gli esempi conservati includano quanti più aspetti possibili delle specie vegetali: fiori, steli, foglie, semi e frutti.

Gli erbari svolgono un ruolo cruciale nella registrazione della biodiversità mondiale.

Raccogliere piante da tutto il mondo

Con l’aumento dei viaggi e del commercio all’estero nel XVIII e XIX secolo, sempre più specie furono riportate in Europa.

Avevano bisogno di condizioni specifiche per poter sopravvivere al clima europeo. Fu così che le prime arance, palmeti e serre riscaldate divennero parte di molti giardini pubblici, nonché residenze e palazzi privati.

Con lo sviluppo della tecnologia, queste serre potrebbero soddisfare le esigenze di una crescente varietà di specie vegetali. L’interesse per la raccolta di piante da tutto il mondo è andato oltre i fini puramente scientifici. Rifletteva le ambizioni imperialiste ed era uno strumento di espansione coloniale, con l’obiettivo di migliorare la coltivazione di colture interessanti per ragioni economiche.

Al servizio della comunità

I giardini botanici sono ora un’oasi verde in molte città e possono essere un’ottima via di fuga dal trambusto. Alcuni di loro sono anche attrazioni turistiche o sedi di eventi.

cartolina con scene di un giardino botanico

Cluj – Giardini Botanici: cartolina , Biblioteca Universitaria Centrale Lucian Blaga, Cluj-Napoca, Romania,

Gli orti botanici svolgono un ruolo importante nell’aumentare la consapevolezza ambientale attraverso programmi educativi e il loro lavoro con le comunità.

Quindi, se hai bisogno di un momento di cura di te stesso, hai voglia di scattare alcune foto di una vegetazione lussureggiante per il tuo Instagram, se desideri imparare qualcosa di nuovo o aiutare l’ambiente, non hai bisogno di viaggiare lontano: basta visitare un giardino botanico nelle vicinanze.

Immagine in primo piano: Il Giardino Botanico di Vienna , Hermine Lang-Laris, Museo del Belvedere di Vienna, CC BY-SA

Articolo originale qui di  Aleksandra Strzelichowska (si apre in una nuova finestra) (Fondazione Europeana)

The Barbarian

Mappatori e giardinieri dei giardini Urbani diffusi. Profilo del gUd | team

Latest from Appunti