Kamikatsu: il villaggio senza rifiuti o quasi (Japan)

//

Un esempio di economia cercolare in Giappone

La città di Kamikatsu, nella prefettura di Tokushima, si impegna a produrre zero rifiuti, puntando a una società sostenibile con un corretto e circolare ciclo d’uso dei materiali. La città ha già raggiunto l’80% di riciclo separando i rifiuti in 45 tipologie .

I beni di seconda mano vengono esposti nel centro di riciclo come in un negozio.

Hotel zero rifiuti

‘Hotel Why ha aperto il 31 maggio 2020 ed è stato progettato dall’architetto Hiroshi Nakamura, che cinque anni fa ha anche realizzato la Public House del villaggio.

Hotel Why è stato progettato a forma di punto interrogativo per aiutare nel mettere in discussione e riflettere costantemente sul nostro rapporto con i rifiuti. L’hotel non solo è impegnato in un’economia circolare a rifiuti zero, ma invita anche gli ospiti a partecipare a workshop e altre esperienze di apprendimento e azione.

Kamikatsu

Interessante anche la disposizione dell’hotel. La sfera del punto interrogativo funge da hotel mentre il lobo ospita laboratori, una lavanderia, servizi igienici ed un negozio dell’usato, nella curva invece è disposto un grande impianto di riciclaggio.

Planimetria

Rimanendo fedele alla filosofia della città, l’edificio è costruito con cedro locale, mobili scartati. Per saperne di più su Hotel Why e prenotare il tuo soggiorno attraverso il loro sito web . Le camere vanno da 11.000 yen (circa $ 100 euro) a 16.500 yen (circa $ 150 euro) a persona.

Public House

Questo progetto è in armonia con la filosofia del villaggio, luogo dove si realizza un ciclo completo dalla produzione alla vendita con produzione di zero rifiuti.

L’idea è stata quella di creare un edificio integrato, un brewpub, composto dal birrificio e un pub .

Come prima cosa, al fine di creare continuità tra produzione e consumo, le funzioni sono disposte  in ordine cronologico. Dal magazzino delle materie prime, alla produzione e al consumo di birra nel pub tutto in un edificio lineare ben visibile dalla strada.

Per gli allestimenti espositivi dei prodotti sono state deviate e ricostruite le conce e le attrezzature agricole rinvenute presso il centro di raccolta differenziata di Kamikatsu.
Il muro esterno è realizzato con gli scarti di tavole di cedro e dipinto con vernice naturale.
Il risultato è uno spazio pieno di improvvisazione e scoperta, una combinazione ben disposta di materiali di scarto.

 

The Barbarian

Mappatori e giardinieri dei giardini Urbani diffusi. Profilo del gUd | team

Previous Story

Alberto Felice De Toni: Sistemi Complessi, quaternario digitale, futuro della formazione

Next Story

Che cos'è il PNRR Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e Come si Partecipa

Latest from Architettura

Eden Project. Regno Unito

sito ufficiale del progetto: www.edenproject.com L’Eden Project è un complesso turistico in Cornovaglia nel sud-ovest del Regno Unito, a circa